Manutenzione scaffalatura

ISPEZIONE TECNICA E MANUTENZIONE DELLE SCAFFALATURE

La verifica ispettiva è un intervento previsto dalla norma UNI EN 15635 (Sistemi di stoccaggio statici di acciaio – Utilizzo e manutenzione dell’attrezzatura di immagazzinaggio) poiché le scaffalature metalliche sono da considerarsi a tutti gli effetti attrezzature di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/08.

La verifica da parte di un tecnico esperto prevede un accertamento dello stato delle scaffalature del magazzino.

La norma UNI EN 15635 dichiara inoltre che l’utilizzatore del magazzino ha la responsabilità di far eseguire almeno una volta l’anno l’ispezione tecnica.

Nel caso in cui lo stato della scaffalatura non verrà ritenuto conforme il nostro ufficio tecnico eseguirà la preventivazione per il ripristino dei materiali danneggiati.

Solo dopo aver effettuato il ripristino dei materiali danneggiati verrà rilasciata l’idoneità all’utilizzo del magazzino con certificazione da mostrare in caso di richiesta dalle autorità competenti.

SCARICA IL CATALOGO

LA NORMATIVA

La responsabilità dell’utilizzatore

Lo scopo di questa norma è di ridurre i rischi al minimo e di ottenere un funzionamento più sicuro del magazzino, evitando danni alla struttura delle scaffalature.

Riprendiamo alcuni dei punti principali della Noma UNI EN 15635:

  • Come riportato inizialmente solo un Tecnico attestato e certificato può svolgere l’apposita ispezione del magazzino (L’ispezione non può superare intervalli maggiori ai 12 mesi).
  • Al termine dell’ispezione viene redatta una relazione scritta con le segnalazioni di danni e proposte di sostituzione da effettuare per renderlo idoneo
  • All’interno del magazzino i cartelli di portata devono essere ben visibili per poter controllare se le caratteristiche dell’impianto sono corrette o se hanno subito alterazioni
  • Non è possibile eseguire riparazioni degli elementi danneggiati se non vengono espressamente autorizzate dal fornitore dell’impianto di stoccaggio.
  • L’azienda o impresa utilizzatrice dell’impianto ha l’obbligo di nominare una persona responsabile della sicurezza per le attrezzature di stoccaggio (PRSES).

PIANO D’ISPEZIONE

Durante l’ispezione del nostro tecnico vengono effettuati i seguenti controlli;

  • Condizione generale delle scaffalature
  • Controllo se lo stoccaggio dei pallet viene effettuato in modo corretto
  • Visibilità dei cartelli di portata
  • Adeguatezza dei cartelli di portata
  • Unità di carico corrispondo al peso consentito dal cartello di portata
  • Pulizia e ordine all’interno del magazzino e delle corsie
  • Stato delle protezioni per le scaffalature
  • Riconoscimento di elementi che richiedono intervento di sostituzione tramite etichette magnetiche
  • Condizione o eventuali difetti del pavimento
  • Segnalazione di possibili rischi per i dipendenti/operatori, con eventuale necessità di scarico immediato dell’Unità di carico dalla scaffalatura.
  • Complanarità della scaffalatura

DOMANDE FREQUENTI

  • Perché questa normativa dovrebbe riguardarmi?
    La nuova normativa Vi riguarda in qualità di utilizzatore della scaffalatura, Lei ha la responsabilità e l’obbligo di far eseguire ispezioni periodiche e di provvedere affinché le scaffalature siano in buono stato.
  • La manutenzione/ispezione dell’impianto ogni quanto va fatta?
    Dipende dall’impianto, comunque almeno una volta ogni 12 mesi.
  • L’ispezione può essere effettuata da un semplice operatore?
    No, l’ispezione viene eseguita da personale qualificato, per conoscenza del prodotto è sempre consigliato richiederlo allo stesso produttore dell’impianto.
  • Ci sono delle scaffalature che non necessitano il controllo?
    No, tutte le scaffalature necessitano il controllo per la conformità
  • Perché scegliere Sotea Sistem?
    Sotea Sistem da oltre 25 anni fornisce soluzioni e idee per la logistica industriale, questo ci permette di aiutare le aziende a non esporre i propri lavoratori a rischi inutili e di tutelarli.

    Richiedi informazioni